Giardino e cortile: definizione e spese

Quando si parla di condominio, si ha necessariamente a che fare con spazi comuni.

 

Eventuali controversie

Gli spazi comuni possono generare delle controversie, proprio perché l'utilizzo di tali aree è condiviso da più persone. Quindi, possono sorgere discussioni sia in quanto all'uso sia per le spese che vengono abitudinariamente sostenute per la manutenzione.

 

È importante distinguere fra giardino e cortile

Tra queste aree comuni, rientrano certamente giardini e cortili. La prima avvertenza importante è che si tratta di due realtà distinte, nonostante spesso i termini siano impiegati come sinonimi.

 

Il giardino

Il giardino non è necessariamente uno spazio che sia usufruibile da tutti i condomini. Potrebbe diventarlo in base al regolamento di condominio o in relazione a quanto stabilito nei singoli atti di acquisto. In linea generale, il suo impiego spetta all'unità abitativa pertinente.

 

La funzione del giardino è ornamentale e di abbellimento delle unità abitative, dona un aspetto molto prezioso alle unità abitative a cui è legato e quindi ne aumenta lo stesso valore.

 

 

condominio_6.jpg

 


Il cortile

A differenza del giardino, il cortile è per definizione uno spazio che appartiene a tutti i condomini ed è pertanto di interesse comune. Svolge la funzione di creare uno spazio di luce e aria che rende più vivibile l'ambiente, e inoltre fornisce uno spazio di disimpegno e il movimento delle persone. Può essere anche utilizzato come deposito momentaneo, ad esempio per il carico-scarico delle merci, oppure per la sosta momentanea di autovetture.

 

Non solo l'utilizzo in sé può contrapporre i condomini, ma anche il capitolo che riguarda le spese.

 

Come sono ripartite le spese

Nel caso del giardino, la questione si risolve andando a vedere chi ne abbia l'effettiva disponibilità. Se, ad esempio, il giardino è adiacente a un appartamento al pian terreno che ne ha completa ed esclusiva disponibilità, saranno i proprietari del medesimo appartamento che dovranno sostenere le spese di manutenzione e/o riparazione.

 

Quando, invece, il giardino è disponibile per tutti i condomini, le spese sono ripartite in base alle quote millesimali. Alle spese devono partecipare anche i proprietari dei box.

 

Anche per il cortile si farà riferimenti ai millesimi di ciascun condomino così da ripartire in maniera proporzionale le relative spese.

 

Chiedi maggiori informazioni sulle soluzioni per assicurazione condominio

Compila il modulo con i tuoi dati per ricevere dettagli ed aggiornamenti.

Compilando il modulo acconsenti al trattamento dati come previsto da informativa privacy

 
Accetto
 
Non accetto